Lettera a Bessarione per scusarsi del ritardo nella risposta e ringraziarlo della sua protezione
Opera Data: Epistolae collectae, XXXI 22
Recipient: Bessarione
Authors: Filelfo Francesco 
Source: Milano, Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana, 873, f. 366v
Language: la
Incipit: Redditae mihi sunt Florentiae sexto Kal. Novembres modestissime tuae litterae, pater Reverendissime
Explicit: Quod, cum feceris, intelliges, quanti faciam benivolentiam tuam, qua mihi nihil maiori duco neque commodo, neque gloriae. Vale.
Attested date: Ex Florentia VI Kal. Novembres MCCCCLXVIIII.
Place: Firenze
Normalized date: 27-Oct-1469
Keywords: autobiografia
Regesto: F. invia un breve biglietto di scuse al Card. Bessarione, suo protettore, per non avere già risposto alle sue lettere giunte da Roma e per non potergli scrivere ora in modo diffuso, ma adduce a scusante il fatto che si trova fuori Milano in viaggio. D'altra parte profitta per professare la sua ammirazione per l'illustre corrispondente, ai cui ordini si atterrà come ai comandamenti evangelici.
Lexicon index: amplitudo
benivolentia
gloria
officium
praeceptum
Name-Place Index: Insubria
Bibliography Citation: Francesco Filelfo, Collected letters. Epistolarum libri XLVIII. Critical edition by Jeroen De Keyser, vol. III, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2016 (Hellenica, 54), pp. 1339-1340.
Responsible: Salvatore Costanza
Reviewer: Giorgia Paparelli
Last edit: 23-Feb-2023
Creation: 23-Feb-2023
item.fulltext: With Fulltext
item.grantfulltext: open